Il diabete mellito nei cani

4 novembre 2019 da Andrea Meyer

Informazioni dettagliate sui diversi tipi, sintomi e terapie presentate in modo semplice e comprensibile.

Ci sono due tipi di diabete

  • Nel tipo 1, il pancreas non è più in grado di produrre insulina (negli esseri umani noto anche come diabete giovanile).
  • Nel diabete di tipo 2, il pancreas continua a produrre insulina, ma non abbastanza o il corpo non può più usarla efficacemente (noto anche come diabete da adulti nell'uomo). I cani sono principalmente affetti da diabete di tipo 1.

I cani sono principalmente affetti da diabete di tipo 1.

Diabete di tipo 1

Il pancreas non è più in grado di produrre insulina a causa della distruzione immuno-mediata (pancreatite) delle cellule produttrici di insulina.

L'insulina e il glucagone sono ormoni del metabolismo dei carboidrati. In breve, l'insulina trasporta il glucosio (zucchero) dal sangue alle cellule, il glucagone trasporta il glucosio dalle cellule nel sangue. Un'interazione precisa è importante per mantenere costante il livello di zucchero nel sangue in modo che gli organi vitali come il sistema nervoso centrale ricevano sufficiente energia.

La carenza di insulina significa che il glucosio non viene trasportato nelle cellule. Lo zucchero sale nel sangue (iperglicemia) e affonda nelle cellule (ipoglicemia). A causa di questa mancanza di energia nelle cellule, l'animale è costantemente affamato, ma perde peso nonostante l'assunzione di cibo. L'eccesso di glucosio nel sangue viene in parte espulso dai reni, il che porta ad una maggiore quantità di urina e ad un maggiore consumo alimentare.

Quali sono i cani interessati?

I cani di mezza età sono i più comunemente colpiti. Le femmine non sterilizzate sono più a rischio a causa dei cambiamenti ormonali ciclici.

Alcune razze sembrano essere più colpite di altre, tra cui labrador e golden retriever, barboncini, beagle, bassotti, samojedo, pinscher, spitz, Alaskan Malamut, West Highland White Terrier e Cairn Terrier. Le cause genetiche non sono note.

Sintomi tipici

Aumento della minzione e conseguente aumento della sete, fame eccessiva, perdita di peso, aumento della tendenza alle infezioni (es. cistiti) e cecità.

Diagnosi

Per una diagnosi affidabile, un test di laboratorio è indispensabile. Ciò include la misurazione del glucosio nel sangue e nelle urine e della fruttosamina (glucosio legato alle proteine; non si verifica fino a quando lo zucchero nel sangue non è stato elevato per lungo tempo).

Terapia

La terapia consiste nella somministrazione regolare, per tutta la vita, di una dose individuale di insulina. Poiché l'assunzione di cibo e i livelli di zucchero nel sangue sono strettamente correlati, anche la dieta dovrebbe essere regolata e gli orari dell’alimentazione dovrebbero essere rispettati il più possibile.

Livelli elevati di glucosio nella dieta dovrebbero essere evitati, in quanto ciò rende impossibile un livello costante di zucchero nel sangue. Un alto contenuto di fibre grezze, che rallenta l'assunzione di cibo, aiuta a contrastare le grandi fluttuazioni di zucchero nel sangue. Il cibo dovrebbe essere ricco di proteine. Tuttavia, i cambiamenti alimentari devono sempre essere lenti lo zucchero nel sangue tenuto sotto controllo.

Se nella cagna le fluttuazioni ormonali sono la causa, la sterilizzazione deve essere effettuata il più rapidamente possibile, perché vi è la possibilità che non sia necessaria ulteriore insulina.

Complicazioni ed effetti collaterali

  • Cataratta diabetica: si verifica in quasi tutti i cani malati e può portare alla perdita bilaterale della vista a causa dell'offuscamento della lente. La rimozione della lente danneggiata può essere usata come terapia.
  • Chetoacidosi diabetica: può verificarsi a causa di diabete non trattato o non adeguatamente controllato, nonché a causa di insulino-resistenza dovuta a sovrappeso, malattie concomitanti o farmaci (ad es. cortisone, progesterone). A causa della carenza di insulina, il corpo cerca un altro modo per ottenere energia e rompe il grasso. Poiché il glucosio è necessario anche per la degradazione dei grassi, non viene prodotta nuova energia, i prodotti di degradazione dei grassi (chetoni) si accumulano e il corpo si inacidifica. Questo porta al rifiuto di nutrirsi, alla letargia, al coma, alla nausea e al vomito. Il riconoscimento e il trattamento rapido è importante, altrimenti questa condizione è fatale.
  • Ipoglicemia: si verifica a causa di dosi eccessive di insulina o alla mancanza di cibo. L'animale è inquieto, mostra eccessiva fame, trema, barcolla e diventa sempre più debole. L'ipoglicemia può portare ad una condizione di pericolo di vita.

A causa dei sintomi tipici il diabete di tipo 1 può essere individuato e curato precocemente, ma richiede molta pazienza, tempo e impegno.

 

<  Vai alla panoramica

Categorie

Ultimi post

Avvento, avvento …

29.11.2019 da Cordula Schläpfer

Vai all'articolo

Il diabete mellito nei gatti

07.11.2019 da Andrea Meier

Vai all'articolo

10% su tutti i prodotti di cura*

Freddo, batteri, sporcizia … con i nostri prodotti di alta qualità per la cura sei preparato in modo ottimale per le emergenze, le malattie e gli infortuni.

L'azione è valida oggi dalle 00:01 alle 24:00

*Regolamento delle promozioni dell’Avvento